Coordinamento sicurezza

I nostri servizi di Coordinamento sicurezza

Scopri tutti i nostri principali servizi di coordinamento sicurezza e in che modo possiamo aiutarti.

Il Coordinatore della Sicurezza è una figura fondamentale nei cantieri edili, temporanei o mobili. È un professionista che, su incarico del committente o del responsabile dei lavori, ha il compito di coordinare le imprese impegnate nei lavori per ridurre o prevenire i rischi per la sicurezza e la salute dei lavoratori.

Nominare il Coordinatore per la sicurezza è obbligatorio prima dell’affidamento dei lavori quando all’interno di uno stesso cantiere edile lavorano più imprese esecutrici, anche se queste non si trovano a svolgere le proprie mansioni in contemporanea. Nei casi in cui i lavori siano affidati a un’unica impresa e, in una fase successiva, l’esecuzione dei lavori o di parte di essi sia affidata a una o più imprese, diventa obbligatoria la nomina del CSE.
Il coordinatore della sicurezza deve pianificare, organizzare e gestire tutti gli aspetti relativi alla sicurezza sul lavoro dei cantieri, sia in fase di progettazione che in fase di esecuzione.

01.

Coordinatore per la sicurezza in fase di progettazione

Una volta nominato, il Coordinatore per la sicurezza in fase di progettazione (CSP) ha il compito di:

  • Redigere il piano di sicurezza e di coordinamento, un documento obbligatorio se nel cantiere sono presenti più imprese esecutrici che svolgono lavori pubblici o privati. Il PSC analizza gli aspetti legati ai rischi e alle misure di prevenzione e protezione da adottare per tutelare la salute e la sicurezza dei lavoratori. Nella redazione del documento, il CSP deve prestare attenzione anche a eventuali rischi che derivano da interferenze lavorative.
  • Predisporre un fascicolo contenente le informazioni utili ai fini della prevenzione e della protezione dai rischi cui sono esposti i lavoratori, tenendo conto delle specifiche norme di buona tecnica.

Questi compiti devono essere attuati durante la progettazione dell’opera e prima della richiesta di presentazione delle offerte di appalto.

02.

Coordinatore per la Sicurezza in fase di esecuzione

Il Coordinatore per la Sicurezza in fase di esecuzione (CSE) è nominato nel momento in cui in cantiere sono presenti più imprese esecutrici, anche se non in contemporanea. Il CSE ha il compito di seguire il corretto andamento dei lavori, quindi vigila e controlla il cantiere allo scopo di segnalare al committente o al responsabile dei lavori eventuali inadempienze.
Nello specifico, il Coordinatore per la Sicurezza in fase di esecuzione deve:

  • Verificare che le imprese esecutrici e i lavoratori autonomi osservino e applichino le indicazioni contenute nel piano di sicurezza e di coordinamento.
  • Controllare l’idoneità del piano operativo di sicurezza (POS).
  • Adeguare il piano di sicurezza e di coordinamento in relazione all’evoluzione dei lavori ed alle eventuali modifiche intervenute, valutando le proposte delle imprese esecutrici dirette a migliorare la sicurezza in cantiere.
  • Organizzare la cooperazione e il coordinamento delle attività di lavoro.
  • Segnalare al committente e al responsabile dei lavori eventuali inosservanze, proponendo la sospensione dei lavori, l’allontanamento delle imprese o dei lavoratori autonomi dal cantiere, la risoluzione del contratto. Nel caso in cui, senza fornire una valida motivazione, non si adotti alcun provvedimento in merito, allora il CSE deve comunicare l’inadempienza alla azienda unità sanitaria locale e alla direzione provinciale del lavoro territorialmente competenti.
  • Sospendere le operazioni di lavoro in caso di pericolo grave e imminente, fino a quando non vengano effettuati gli adeguamenti necessari.

Il coordinamento della sicurezza ai sensi del d.lgs 81/08 non è necessario quando il lavoro viene svolto da sola impresa esecutrice oppure esiste un’impresa affidataria che subappalta i lavori a un’altra, senza che la prima metta mai piede fisicamente nel cantiere.
Il CSP non è necessario, secondo quanto dichiara il comma 11 dell’articolo 90, quando i lavori privati sono di importo inferiore ai 100.000 euro. In questo caso è sufficiente nominare un CSE prima dell’inizio dei lavori.

Forniamo un servizio
altamente qualificato nel coordinamento sicurezza

Mettiti in contatto con noi per spiegarci ciò di cui hai bisogno.